Come vi dicevo nel precedente video sui tappeti Tabriz oggi vi parlerò del tappeto Abadeh.

Abadeh è una cittadina nel Sud-Ovest dell’Iran tra Esfahan e Shiraz. Subisce fortemente l’influenza delle popolazioni nomadi di Qashqai. È considerata anche la bibbia del tappeto perché sono rappresentati l’80% dei disegni dei tappeti persiani in un unico tappeto. È fortemente geometrico a differenza degli altri tappeti iraniani.

Abbiamo 2 disegni tipici come questo detto Heibatlù con il disegno Boteh a vortice fatto da 8 stelle, il disegno Boteh ci sono varie congetture sul significato di questo disegno ma ve lo spiegherò in un’altra occasione e come vi dicevo un altro disegno tipico è il disegno Zello soltan che è un disegno a basi con 2 uccelli agli angoli, l’ordito è in cotone e i disegni rappresentano dei veri e propri elementi apotropaici e talismanici e anche degli uccelli fantasiosi, questi disegni nascono anticamente perché le popolazioni dediche all’agricoltura nei momenti in cui il raccolto era scarso tessevano questi tappeti per cacciare gli spiriti maligni quindi è anche un elemento di fortuna questo tipo di tappeto, i colori sono molto vivaci spesso il fondo del tappeto è rosso o blu.

La densità di nodi varia dai 100000 ai 400000 al mq.

Grazie per averci seguito e iscrivetevi al nostro canale YouTube.

Ciao da Farshad Shahabadi.